780/B Viale Antonio Gramsci
Zocca, Modena 41059
389.2652704
059.985313
info@ivansandrolini.it
commerciale@ivansandrolini.it


NewsLetter

Una Newsletter è un bollettino che un’azienda, un’attività commerciale o un’associazione invia per email ai propri contatti per tenerli aggiornati su novità, iniziative, promozioni. L’elenco dei contatti rappresenta in sostanza la lista degli iscritti alla newsletter, ed è costituito da tutti coloro che hanno deciso di fornire alla società il proprio indirizzo di posta elettronica, spontaneamente o in seguito a richiesta.



NewsLetter = Email Marketing



Fai decollare la tua attività con l’Email marketing

Conviene ancora investire sul canale email marketing quando esistono forme di comunicazione digitale più innovative come la native e la video advertising? La risposta è indubbiamente sì, anzi, il mercato dei messaggi inviati tramite la posta elettronica (newsletter, DEM, avvisi transazionali) è più vivo e competitivo che mai! L’email marketing non è morto, ma si è evoluto insieme alle altre forme di comunicazione dopo l’avvento del digitale, che ha profondamente modificato le nostre abitudini mediatiche.
L’importanza della newsletter #EmailMarketing






Email Marketing ???

La newsletter, o DEM (Direct Email Marketing), è un messaggio che sfrutta la posta elettronica per essere veicolato a una lista di indirizzi email. Solitamente il contenuto è di tipo promozionale perché legato a un prodotto, un servizio o a un evento, ma può essere anche informativo (transazionale) quando prevede un accordo tra due o più parti, come la conferma di un acquisto o la richiesta di una nuova password avvenuta sul sito dell’azienda da parte del cliente

Pur essendo un canale “push”, l’email marketing può generare interessanti forme di interazione, attraverso la creazione di un rapporto con la propria audience di riferimento fondato sulla fiducia.




Vantaggi dell’Email marketing

La newsletter è ancora oggi uno dei canali preferiti dai marketers di tutto il mondo (lo ha affermato il 59% degli intervistati appartenenti al settore B2B, nell’ambito di una indagine condotta da HubSpot), ed è anche uno tra i più economici. I benefici sono innumerevoli, tra cui:

  1. la possibilità di ottenere accessi costanti al tuo sito
  2. comunicare la presenza di nuovi contenuti o il lancio di un nuovo prodotto
  3. trattandosi di un tuo strumento sul quale puoi avere controllo totale, non dovrai sottostare a eventuali e improvvisi cambiamenti dettati da entità terze (come invece può accadere in ambito di social media marketing)
  4. l’invio programmato dei messaggi tiene vivo nella mente delle persone iscritte alla tua lista il tuo marchio o il tuo prodotto e ti dà la possibilità di costruire un rapporto stretto con l’utente, che riceverà direttamente al proprio indirizzo di posta elettronica contenuti affini ai suoi interessi. Sarà questa interazione continuativa con l’utente che potrà indurlo a compiere una conversione sul tuo sito o blog
  5. report dettagliati sulle aperture e sui clic effettuati sul contenuto dei tuoi messaggi, che possono fornirti indicazioni e spunti interessanti per migliorare ogni giorno il tuo servizio.





Fare Content marketing con la Newsletter

Inviare esclusivamente messaggi commerciali oppure newsletter che rimandano agli ultimi post pubblicati sul sito, non solo è un’occasione mancata di dialogo con il proprio interlocutore, ma può anche essere motivo di cancellazioni, correndo quindi il rischio di vedere in breve tempo ridursi la propria lista di iscritti faticosamente guadagnati.

Scrivere una newsletter che incontri il consenso dei lettori può rivelarsi difficile in quanto, essendo strumento di marketing e di comunicazione diretta, presenta un mix di differenti elementi che vanno tenuti in considerazione, in particolare:

  • la sezione di mercato a cui rivolgersi
  • il tipo di informazioni che si intende fornire

Come prima cosa dovresti quindi conoscere bene il tuo pubblico di riferimento. Oltre alle informazioni socio-demografiche quali età, sesso, regione di provenienza, dovresti reperire i dati relativi agli interessi, le aspirazioni, i luoghi – anche digitali – che gli iscritti alla tua lista amano frequentare.

I contenuti dovrebbero dare risposte a problemi concreti, essere accattivanti e, in generale, portare vantaggi per il lettore

Prima di avviare il servizio, potrebbe rivelarsi molto utile valutare su quali risorse interne alla tua azienda puoi contare e condurre una breve indagine sull’operato della concorrenza. Anche in questo caso, SEMrush può essere un valido strumento di analisi. Ad esempio, inserendo il tuo dominio e selezionando “Concorrenti”, sia per la ricerca organica sia per quella a pagamento, puoi istantaneamente estrarre una lista di siti con il dettaglio del livello di competitività conteggiato sulle keywords in uso e con i volumi delle keywords in comune.





2017
TREND IN ASCESA


100%
CLIENTI FIDELIZZATI


13milioni
EMAIL INVIATE/MESE